top of page

Come prolungare l’abbronzatura al rientro dalle vacanze


IL NOSTRO CONSIGLIO IN BREVE Per prolungare l’abbronzatura estiva e favorire la sua scomparsa in maniera uniforme, senza l’effetto “spellatura”, è importante agire su due fronti: durante l’esposizione solare e al rientro dalle vacanze. Idratazione, protezione e antiossidanti sono solo alcuni dei pilastri per una pelle abbronzata a lungo.

Mantenere una pelle dorata e luminosa anche al rientro dalle vacanze estive è un desiderio di molti. La pelle si rigenera continuamente quindi è normale che dopo un periodo di tempo l’abbronzatura acquisita svanisca. C’è però qualcosa che possiamo fare per prolungare la sua permanenza nella nostra pelle e anche per favorire una scomparsa graduale e omogenea, senza l’effetto “spellatura a macchie” .

Perché perdiamo l’abbronzatura

È naturale perdere l’abbronzatura quando non ci esponiamo più al sole, con il passare del tempo. La pelle infatti quando si abbronza produce più Melanina, una sostanza che scurisce il tessuto cutaneo, per proteggerlo dai raggi UV. Al rientro dalle vacanze e quando l’esposizione solare diretta diminuisce, la pelle ritorna del suo colorito normale. Solitamente la pelle abbronzata rimane fino a un mese dopo le vacanze, ma tutto dipende da come abbiamo protetto la pelle dal sole, da quanto è stata idratata e da quanto continuiamo a idratarla, evitando di accelerare la sua naturale desquamazione.

Ecco come prolungare l’abbronzatura, durante e dopo le vacanze

Per prolungare l’abbronzatura estiva è importante agire su tre fronti: prima, durante l’esposizione solare e al rientro dalle vacanze.

  • Quando ci troviamo in vacanza varrà la pena di rispettare alcuni accorgimenti per proteggere la pelle, evitando di stressarla e di procurarsi delle bruciature che oltre ad essere dannose per la salute della nostra pelle, favoriranno anche le cosiddette “spellature”. Avviciniamoci gradualmente al sole, evitiamo di esporci nelle ore più calde, utilizziamo un prodotto solare adatto al nostro fototipo e soprattutto facciamolo nel modo corretto (approfondisci come comportarti durante l’esposizione solare).

  • La sera, dopo l’esposizione solare, risulta utile l’applicazione sulla pelle del corpo di un’emulsione lenitiva e idratante che doni sollievo, attenui i rossori causati dal sole e regali nutrimento e comfort alla pelle stressata.

  • Assicurarsi di fare il pieno di alimenti a base di Beta Carotene, vitamine e antiossidanti. Questo non vale solo durante le vacanze, ma anche al rientro. Mangiare quindi molta frutta e verdura fresche ed eventualmente integrare con un prodotto formulato specificamente per sostenere la pelle prima, durante e dopo l’esposizione solare.

  • Per un’abbronzatura intensa, uniforme e duratura possiamo fare il pieno antiossidanti non solo con l’alimentazione ma anche da “fuori”. A partire da due settimane prima dell’esposizione solare, durante le vacanze e anche al rientro possiamo utilizzare un acceleratore di abbronzatura che favorisca lo sviluppo della melanina e che contenga alcuni particolari attivi tra cui la Vitamina E, amica della pelle idratata e lenita.

  • La parola chiave è l’idratazione. Ricordarsi di idratare la pelle dopo ogni doccia, e comunque ogni giorno, e di mantenersi idratati anche dall’interno.

  • Evitare le situazioni che possono stressare la pelle, come le docce e i bagni bollenti.

  • Attenzione all'aria condizionata e agli ambienti secchi. Questo tipo di aria è nemica dell'abbronzatura perché è deumidificata: tanto più l'ambiente è secco tanto più la nostra pelle tenderà a disidratarsi, favorendo la desquamazione e la perdita dell’abbronzatura.

Vuoi approfondire?




7 visualizzazioni

Comments


bottom of page