top of page

I consigli per drenare e sgonfiare le gambe


IL NOSTRO CONSIGLIO IN BREVE La sensazione sgradevole di avere le gambe e le caviglie gonfie e pesanti è un fastidio comune a molte persone e che riguarda soprattutto le donne. Cosa fare quindi per aiutarci a contrastare questa sensazione? Possiamo partire dai piccoli gesti quotidiani, abbinando una dieta equilibrata, alcune strategie di fitness ad un approccio IN&OUT.

Alzi la mano se c’è qualcuno a cui non capita mai di ritrovarsi alla fine della giornata con la sensazione sgradevole di avere le gambe e le caviglie gonfie e pesanti. Si tratta in effetti di un fastidio comune a molte persone e che riguarda soprattutto le donne. In questo articolo vedremo alcuni consigli e rimedi per diminuire e gradualmente eliminare e drenare i liquidi in eccesso dalle gambe.

Ristagno di liquidi nelle gambe: quali sono le cause?

Ma perché si accumulano liquidi nelle gambe? Le ragioni possono essere davvero molte, e vanno ricercate prima di tutto in uno stile di vita scorretto e in un’alimentazione poco equilibrata, sedentarietà e lo stress che, se non gestito, spesso e volentieri porta con sé abitudini poco sane ed equilibrate (se vuoi approfondire questo argomento puoi leggere questo articolo).

Ricapitolando, le cause principali relative al ristagno di liquidi nelle gambe si possono riassumere in:

  • Stress, i cui effetti sul corpo sono molteplici

  • Poca attività fisica

  • Stile di vita scorretto (abuso di fumo, alcol…)

  • Alimentazione poco equilibrata

Cosa fare quindi per aiutarci a contrastare questa condizione di gonfiore? Possiamo partire dai piccoli gesti quotidiani, abbinando una dieta equilibrata e drenante e alcune strategie di fitness ad un approccio IN&OUT che combina alcuni attivi in grado di darci una mano in maniera considerevole. Ma procediamo per step iniziando da qualche consiglio sull’alimentazione.

Come drenare i liquidi in eccesso per sgonfiare le gambe

Ecco alcune buone abitudini a tavola da seguire per drenare le gambe mangiando (e bevendo):

  1. Parti dalla frutta e dalla verdura! La mela riduce la ritenzione idrica, il pompelmo rosa e il mirtillo migliorano la circolazione, l’ananas favorisce la diuresi, le verdure a foglia scura stimolano il drenaggio linfatico. In questo articolo approfondiamo l’importanza di un’alimentazione bilanciata e completa.

  2. Riduci gradualmente il consumo di sale ed evita insaccati, cibi confezionati, formaggi e salse.

  3. Limita gli alcolici e le bevande zuccherate.

  4. Alla sera prenditi il tempo di bere una tisana drenante senza zucchero, magari a base di carciofo, tarassaco, centella, betulla o ippocastano.

  5. Non aspettare di avere sete per bere. Bevi tanto, soprattutto fuori dai pasti: almeno 8 bicchieri d’acqua al giorno. In questo articolo parliamo dell'importanza dell'idratazione, per l'organismo e per la pelle.

Bere adeguate quantità di acqua, possibilmente non troppo ricca in sodio, contribuisce, infatti, alla regolazione del volume cellulare e della temperatura corporea, favorisce i processi digestivi, svolge un ruolo importante di diluizione delle sostanze in eccesso e promuove la rimozione di scorie metaboliche.

Come sgonfiare le gambe a casa: metodo dei 5 passaggi

Fare attenzione allo stile di vita è il primo passo per diminuire il gonfiore alle gambe. Ecco cinque step e alcuni esercizi da ricordare per sentirsi più leggeri:

  1. Evita, se puoi, gli indumenti troppo attillati perché non favoriscono la circolazione. Anche accavallare le gambe o sedersi in posizioni sbagliate può creare disagi alla microcircolazione degli arti inferiori.

  2. Altro consiglio per gambe e caviglie gonfie: la sera, prima di coricarti, sdraiati a terra o sul letto, solleva le gambe tese e appoggiale al muro con i piedi “a martello”, resta in posizione per 5 minuti per favorire il drenaggio dei liquidi

  3. L'attività fisica è uno dei pilastri su cui si regge il tuo benessere: per drenare i liquidi il consiglio è quello di comporre la tua attività principalmente con esercizi di potenziamento muscolare a bassa intensità, uniti ad attività aerobiche di camminata veloce/corsa in grado di stimolare la pompa plantare e quindi il drenaggio dei liquidi. Per approfondire leggi quali sono gli sport migliori contro la cellulite e la ritenzione idrica.

  4. Se conduci uno stile di vita molto sedentario, una volta all’ora alzati e fai due passi. Per riattivare la circolazione puoi anche fare la rullata del piede: lentamente sposta il peso dal tallone alla punta e viceversa.

  5. Se al contrario ti capita di stare spesso in piedi, ogni tanto alzati sulle punte per riattivare la circolazione. Puoi alternare questo semplice esercizio a uno di equilibrio: alza un piede e tieni l’altro appoggiato a terra e resta in equilibrio per qualche istante.

Un consiglio in più: sai che è possibile valutare il tuo stato di ritenzione idrica? Con una semplice misura che si chiama bioimpedenziometria (BIA) avrai informazioni sulla tua composizione corporea (massa muscolare, massa grassa e idratazione cellulare): scopri Bodyplan.

Quali sono i prodotti più adatti per drenare e sgonfiare le gambe?

Per contrastare la ritenzione idrica e favorire il drenaggio dei liquidi del nostro corpo è consigliabile adottare una strategia IN&OUT per la massima efficacia del trattamento, aiutandoci con quegli attivi che facilitano e sostengono la leggerezza.

Per limitare il ristagno dei liquidi in eccesso e favorire la riduzione degli accumuli adiposi è importante effettuare un massaggio riattivante mattina e sera con trattamenti cosmetici contenenti attivi drenanti come l’Escina da Ippocastano e l’estratto di Ananas. L’Escina, oltre ad avere un’azione drenante, aiuta ad alleviare la sensazione di fatica e di gonfiore delle gambe e protegge il microcircolo cutaneo.

Per massimizzare i risultati, aggiungi all’azione cosmetica un’azione profonda per riequilibrare i liquidi in eccesso e depurarti grazie all’assunzione di attivi naturali che agevolano il drenaggio dei liquidi corporei come ad esempio la Betulla, la Pilosella, il Tè verde e il Meliloto. Il Tè verde oltre ad essere utile per i liquidi in eccesso, esercita un’attività antiossidante e contribuisce all’equilibrio del peso corporeo, mentre il Meliloto aiuta la funzionalità del microcircolo e della circolazione venosa.



1 visualizzazione

Comments


bottom of page